Come posso dire se il mio bambino è allergico a quello che sto mangiando?

Secondo l’U.S. Food and Drug Administration, quasi il 6 per cento dei bambini Usa al di sotto dei tre anni hanno allergie alimentari. I cibi che si mangiano, inclusi gli allergeni comuni, passeranno attraverso il vostro sistema e insieme al vostro bambino attraverso il latte materno. Come madre infermieristica, è importante comprendere i segni di una reazione allergica in modo da poter facilmente identificare se il tuo bambino è allergico a qualcosa che mangi. L’identificazione rapida e la reazione sono fondamentali per proteggere il tuo bambino.

Segni di allergie

Le allergie alimentari si manifestano in diversi modi, a seconda della gravità dell’allergia e della risposta individuale. I neonati che hanno un’allergia possono mostrare uno o più dei molti sintomi. I rash cutanei pruriti, rossi e sconnessi e l’eczema sono indicatori comuni delle allergie alimentari. Gas, disagio dello stomaco e diarrea sono anche segni che il bambino può avere una reazione allergica. Le gravi reazioni allergiche possono causare disturbi respiratori, sospiri e sensazioni pruriginose nella gola o nella bocca. Un neonato con crampi di gas o di stomaco da allergie può essere difficile, ha difficoltà a dormire o può continuare a tirare le ginocchia in su, arriccia il suo tummy attorno alle sue ginocchia.

Comuni allergeni

Quando la vostra dieta include comuni alimenti che inducono l’allergia, il bambino può avere una reazione in quanto il cibo viene passato attraverso il latte materno. Uova, latte vaccino, pesce e molluschi, grano, arachidi, soia e noci sono gli allergeni dietetici più comuni. Frutta a guscio, pesce e molluschi provocano tipicamente allergie più gravi che i bambini non superano – mentre possono affiorare le allergie agli alimenti come il grano, il latte e le uova. Sii presente che alcuni alimenti possono causare disagio – non necessariamente reazioni allergiche. Cibi piccanti, cavoli e broccoli, per esempio, possono causare un disagio di gas e digestivo per il tuo bambino, ma non una reazione allergica.

Identificazione dell’origine

Il metodo più semplice per identificare un alergene alimentare durante l’allattamento è quello di mantenere un diario alimentare. Prendi nota di tutto quello che mangi e di che ora mangi. Registri i mangimi del tuo bambino, notando quanto tempo e quanto tempo il tuo bambino mangia. Dopo ogni alimentazione, prendi nota di tutti i comportamenti dispari che si vede o segni di allergie nel tuo piccolo. Quando si inizia a notare i problemi, fare riferimento a quello che hai mangiato l’ultima prima dell’alimentazione. Nel corso del tempo, le tendenze dovrebbero svilupparsi e aiutare a vedere quale sia il fattore comune.

Identificazione per eliminazione

Più comunemente usato quando un bambino sta iniziando cibi solidi, la dieta di eliminazione è un altro metodo per le madri che allattano per identificare la causa di una reazione allergica. Eliminare tutti gli alimenti comuni che inducono l’allergia dalla vostra dieta. Introdurre uno alla volta, più volte nel corso di una settimana. Guardi il tuo bambino per qualsiasi reazione dopo l’allattamento nei giorni in cui si mangia un allergene conosciuto.