Convinzione del crimine e diritti di custodia dei minori

A partire dal 2000, circa il 6 per cento degli adulti statunitensi sono stati condannati criminali, secondo l’autore Joan Petersilia. Se le attuali tendenze persistono, uno in ogni 15 adulti, o il 6,6 per cento, servirà tempo in carcere, secondo Criminal Records. Gli statuti e le pratiche di giurisprudenza variano da uno Stato a uno Stato, ma a seconda dello stato e della natura del crimine, molti genitori che sono condannati per le felonie conservano i loro diritti di custodia dei minori.

Denial of Custody Rights

Le vittime di alcuni crimini causano i tribunali a ridurre oa cessare i diritti di custodia dei genitori. Un genitore condannato per abuso di minori, minacce infantili o un crimine sessualmente associato che coinvolge un bambino probabilmente perderà i diritti di custodia e probabilmente avrà limiti messi in visita. Allo stesso modo, i crimini violenti come l’omicidio, e in particolare l’omicidio dell’altro genitore del figlio, mandano la cessazione dei diritti di custodia dei genitori, mentre i tribunali utilizzano queste infrazioni per stabilire che il genitore è inadatto. A seconda della natura del crimine, della durata del tempo dopo il crimine, del verificarsi di ulteriori ricorsi o di attività criminali e di altre questioni attenuanti, i tribunali possono spesso limitare la custodia e la visita.

Custodia con un Felony

La custodia è il diritto di un genitore di partecipare a importanti decisioni di educazione ai figli, quali residenza, assistenza sanitaria, istruzione e formazione religiosa. I tribunali si sforzano di assicurare il benessere e gli interessi migliori del bambino, sostengono i diritti di un genitore per partecipare alla vita del bambino, quando il crimine non ha comportato azioni che hanno causato danni diretti al bambino. Ad esempio, un genitore condannato per abuso o frode fiscale potrebbe mantenere la custodia completa del figlio una volta che ha fatto la sua condanna.

Custodia fisica

La custodia fisica si riferisce alla residenza primaria dove risiede il bambino. Un genitore con un crimine che è sposato con il genitore custode può continuare a vivere con il figlio, salvo nelle circostanze in cui il crimine stabilisce che il genitore pone un rischio per il benessere del minore, come l’abuso di minori o la molestia dei minori. Nel caso di genitori non sposati o divorziati, la probabilità di ottenere la custodia fisica dipende da fattori assortiti. Come nel caso della custodia, il giudice esercita discrezione e prende in considerazione fattori quali la qualità e la disponibilità di un genitore custodia alternativa, la natura del delitto e le raccomandazioni del tutore designato dalla Corte.

Discrezione della Corte

I tribunali pesano i diritti del minore nei confronti dei diritti del genitore e danno un notevole peso a qualsiasi condanna di reato. Se il genitore mantiene un record pulito e può dimostrare che ha riformato, ha una probabilità molto migliore di mantenere o ottenere i diritti di custodia. Tuttavia, se il genitore è divorziato o non sposato e l’altro genitore invita la corte ad abolire i diritti dei genitori felonici, il genitore con un crimine è a uno svantaggio distinto in tribunale.

Diritti di visita

Quando i genitori con le felonie sono negate la custodia, ancora possono conservare diritti di visita con il loro figlio. Ancora una volta, a seconda della natura del crimine, la visita potrebbe avvicinarsi al 50 per cento di contatto o potrebbe essere gravemente ridotta, richiedendo la presenza di un supervisore autorizzato dalla Corte.

Non importa cosa succede con i loro diritti di custodia e di visita, i genitori con le felonie hanno ancora responsabilità legali. Dovranno generalmente pagare il sostentamento dei minori e contribuire alle spese mediche e sanitarie.

responsabilità