Come registrare le tasse per la baby sitter

I babysitter devono seguire norme fiscali specifiche che riguardano i lavoratori di assistenza ai bambini in base alle regole del Servizio Revenue interno (IRS). La maggior parte delle persone che si occupano di babysitter non sono dipendenti della famiglia e deve riportare tale reddito come lavoratore autonomo o proprietario unico. A seconda di quante detrazioni si può esigere, i babysitter hanno alcune opzioni diverse per la presentazione delle tasse per la baby sitter.

Aggiungete tutte le spese sostenute durante la baby sitter. Questi potrebbero includere chilometraggio dalla guida ai siti, giochi e giocattoli acquistati per intrattenere le tue spese, e costi di pubblicità e marketing.

Chieda alle famiglie per cui fai da babysitter se stanno per chiedere i tuoi servizi sulle loro tasse come deduzione familiare. Se lo fanno e tu hai guadagnato più di 600 dollari da una famiglia durante l’anno, dovranno fornire un modulo 1099 che mostra quanto ti hanno pagato. Raccogli 1099 moduli da ogni famiglia da cui hai guadagnato più di 600 dollari.

Calcola quanto hai fatto durante l’anno utilizzando questi 1099s. Il tuo reddito totale dovrebbe includere anche i pagamenti ricevuti da famiglie che non hanno fornito documenti di verifica del reddito.

Compila un modulo Schedule C (Profitto o perdita da business) se le spese aziendali superano il tuo reddito, segnalazioni Bankrate.com. Se si esegue un’altra attività in aggiunta alla baby-sitter, è necessario utilizzare anche la forma lunga, compilando un modulo separato per ogni attività.

Specificare i redditi e le spese nel modulo Schedule C-EZ se hai meno di 5.000 dollari in spese, non hai inventario o dipendenti, non hai le detrazioni per un ufficio domiciliato e funziona in base a un contante.

Collegare il Schedule C o C-EZ al tuo dichiarazione dei redditi 1040 e inserire l’importo finale calcolato sulla forma, sia per profitto che per perdita, sulla linea 12 del 1040.